Parabeni e Petrolati, perché evitarli!

06 luglio 2018

Il termine INCI è una denominazione internazionale che sull’etichetta del prodotto cosmetico indica i differenti ingredienti contenuti. Prima di ogni acquisto, è importante conoscere la sua composizione e le materie prime contenute per evitare di utilizzare sostanze nocive per la nostra salute o inquinanti per l’ambiente.

Per prima cosa è dunque fondamentale imparare a leggere l’INCI dei prodotti che acquistiamo. Il primo ingrediente della lista è quello contenuto in maggiore quantità, via via ci sono gli ingredienti con concentrazione minore.

Tutti pensiamo che se un ingrediente è consentito dalla legge, allora è innocuo per la nostra pelle o il nostro organismo. Ma non è così. La legge stabilisce soltanto le concentrazioni massime consentite degli ingredienti. Ci sono componenti consentiti dalla legge ma che potrebbero provocare allergie o intolleranze, come i parabeni e i petrolati. Essi sono contenuti in numerosi prodotti per la cura della persona come shampoo, bagnoschiuma, creme viso e corpo… è bene dunque stare attenti e scegliere con attenzione ciò che ci propone il mercato.

COSA SONO I PARABENI E PERCHE’ EVITARLI

I parabeni sono composti organici, utilizzati come conservanti nei cosmetici ma anche negli alimenti e nei farmaci, per le loro proprietà battericide e fungicide. Sono tutti quegli ingredienti che nella lista INCI terminano con il suffisso –paraben. Nonostante la loro capacità di evitare la proliferazione dei batteri, perché sono considerati sostanze nocive?! E’ stato dimostrato che possono penetrare nei tessuti profondi attraverso la pelle, possono essere rintracciati nel sangue anche per qualche minuto dopo l’applicazione e non incontrando barriere all’interno del circolo ematico queste sostanze permangono intatte all’interno del tessuto, in particolare nel tessuto grasso (come le mammelle). Inoltre, sono  xeno estrogeni, cioè estrogeni artificiali, che possono mimare l’azione degli estrogeni  naturali interferendo con la loro sintesi, il loro metabolismo e la loro risposta cellulare. I principali parabeni contenuti nei cosmetici in commercio sono: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, butylparaben.

COSA SONO I PETROLATI E PERCHE’ SONO DANNOSI

Si tratta degli idrocarburi derivanti dalla raffinazione del petrolio. Sono molto utilizzati nell’industria cosmetica per il loro potere filmante: creano una barriera protettiva tra la pelle/ i capelli e l’ambiente esterno, donando loro un aspetto morbido, setoso e levigato. Le sostanze oleose contenute nei petrolati impermeabilizzano la pelle, occludendone i pori cutanei. Per questo motivo, impediscono la traspirazione e l’ossigenazione cutanea, favorendo la formazione di brufoli, punti neri e altre imperfezioni. Alla lunga, questo processo tende a incrementare la proliferazione batterica, rompendo l’equilibrio microbiologico. I petrolati si trovano negli INCI con i seguenti nomi: petrolatum, paraffinum liquidum e cera microcristallina, vaselina, mineral oil.

Il nostro consiglio è di evitare il più possibile cosmetici contenenti questa tipologia di ingredienti e selezionare prodotti che abbiano al loro interno, per la maggior parte, ingredienti naturali; come Hemp Care, linea cosmetica realizzata senza l’utilizzo di parabeni, petrolati, oli minerali, SLS, SLES e coloranti.